• +39 347 833 12 62
  • info@ciboinsalute.it

    [in costruzione ...]

    Questo calendario dei lavori nell'orto è riferito ad una coltivazione naturale (senza utilizzo di particolari concimi o ammendanti) effettuata in un regione continentale come l'umbria, nel versante tirrenico, bacino idrografico destro del tevere, zona collinare, altitudine 200 mt, 12 ore di luce a metà maggio.

    Tags: , ,

    [in continua evoluzione ...]

    Lliberamente tratto da Agroecologia (Olivucci) in Laboratori dal basso

    Appunti per l'autoproduzione e il libero scambio tra contadini solidali di semi sani che conservano le caratteristiche della varietà e che sono ottenuti da impollinazione aperta cioè riproducibili le caratteristiche della varietà non ibrida, no OGM, e priva di qualsiasi manipolazione genetica.

    [estratto dalla pubblicazione del dott. Agronomo Domenico Prisa a questo link]

    Come si prepara il bokashi solido con scarti agroalimentari, con crusca e piante essiccate o con metodo innovativo

    E' un metodo di coltivazione 'naturale' sviluppato dalla famiglia Manenti nella loro fattoria di Sostegno (BI) e riassunto nel libro Alle radici dell'agricoltura. Il metodo si definisce naturale perchè cerca di ricalcare quanto accade negli ecosistemi naturali.

    L'orto naturale è coltivato secondo i dettami dell'agricoltura naturale che è un metodo di coltivazione per produrre cibo di qualità nel modo più naturale possibile, mantenendo o aumentando la fertilità del suolo senza impoverire i contadini.

    Una pianta è Autofertile quando è in grado di impollinarsi da sola (auto-impollinarsi) mentre quando il polline di una pianta non è compatibile con l'ovulo della stessa pianta si dice che una pianta è Autosterile.

    La velocità di germinazione dei principali di semi di orticole varia con le condizioni ambientali (temperatura, umidità, ossigenazione, etc...) del substrato nel quale è posto il seme. Indicativamente si forniscono le tabelle della velocità di germinazione dei principali semi in ordine alfabetico e di rapidità:

    Tags: ,

    L'agricoltura sinergica si basa sull'assunto che l'azione simultanea di più parti insieme (terreno e piante) ha effetti maggiori di quelli delle parti trattate separatamente.

    I 4 principi cardine dell'agricoltura sinergica sono:

    Premessa importante: la digestione anaerobica di materia organica produce sostanze nocive anche per le radici delle piante orticole e per la salute umana quindi è una tecnica da usare con le dovute attenzioni e non è raccomandata.

    Appunti per sovesciare:

    Tags:

    Due o più specie possono essere coltivate vicine a patto che non si danneggino a vicenda ma che, invece, traggano un reciproco vantaggio dalla loro vicinanza. Regole per la consociazione:

    Hai un terreno incolto e non inquinato ma non hai tempo libero o non sei capace di coltivarlo e vorresti valorizzarlo ?

    Dalla stagione primavera 2016 siamo disponibili a convertire il tuo terreno all'agricoltura naturale

    Per semina su sodo si intende la semina di colture erbacee annuali o intercalari su terreni non lavorati e in rotazione in cui è presente una copertura erbosa adatta a formare un letto di semina.

    Resilienza e resistenza sono concetti che in materia di ecologia del suolo e del suo uso sostenibile descrivono le risposte dei suoli ad impatti o disturbi di vario tipo.

    Pagina 1 di 2