• +39 347 833 12 62
  • info@ciboinsalute.it

    Capire il linguaggio del neonato e stabilire una relazione mamma-figlio costruttiva può essere difficile.

    Ho trovato interessante questa guida dello psicologo psicoterapeuta di Frosinone Mauro Bruni che approfondisce i vari tipi di pianto, i segnali del corpo e l'ansia da allattamento

     

    Attualmente non esistono criteri scientifici per valutare un eventuale deficit di Vitamina D in una donna gravida nè le conseguenze negative che un certo stato carenziale potrebbe comportare per la salute della mamma e del neonato. Non si è nemmeno riusciti a stabire con certezza se l'integrazione di Vitamina D durante la gravidanza porti a particolari benefici e quali siano la dose e la posologia adeguate. Fatta questa dovuta premessa va ricordato che la vitamina D sicuramente svolge un ruolo fondamentale soprattutto in gravidanza non solo dal punto di vista dell'omeostasi del calcio ma anche in ambito immunitario, muscolare e neurologico.

    E' sempre bene che alle nostre latitudini una donna si esponga correttamente al sole nei mesi estivi e si alimenti in modo sufficientemente variato da garantirsi un minimo introito di questo ormone anche laddove non fosse in grado di produrne a sufficienza attreverso la pelle.

     

    Come spezzare l'incantesimo generato dalla mistura di stress, inquinamento, cibo spazzatura, farmaco-dipendenza e insostenibilità nel quale la vita moderna ci tiene prigionieri ?

    Cambiare modo di vivere non è impossibile.

    Sottocategorie

    Pagina 1 di 2